Sole E Capelli: I Raggi UV Non Danneggiano Solo La Pelle!

Sole e capelli: i raggi UV non danneggiano solo la pelle!

Dammi tre parole: sole, mare e amore. Vediamo un pò se abbiamo preso tutto l’occorrente: costume, telo da bagno, occhiali da sole, creme solari per la pelle. Sì la pelle, è la prima cosa che ci viene in mente quando prepariamo la borsa. E alla nostra bella e folta criniera non pensiamo.

Come al solito ci siamo dimenticati  che sole e capelli non stanno troppo bene insieme e che i raggi UV possono portare non solo a renderli secchi e fragili, ma ad una perdita degli stessi.

“Ricorda che le sole volte in cui perdi davvero è quando non ti stai impegnando al 100 per cento.” (H. Jackson Brown Jr.)

Sole e capelli: dapprima fragili e spenti.

Quando le tre parole sopra menzionate si trasformano in capelli sale e mare, si aggiungono in valigia shampoo nutrienti, balsami e maschere ristrutturanti. Questo perchè i primi sintomi di un’errata esposizione al sole sulla capigliatura sono doppie punte, perdita di lucentezza e fragilità.

Il tutto accade perchè il calore altera la struttura del capello, le cuticole che rivestono il fusto dello stesso tendono ad aprirsi, inizialmente nella parte terminale (doppie punte) fino a risalire, rendendolo così fragile.

L’aria presente all’interno del pelo (che ne determina la rifrazione della luce e quindi la lucentezza)  evapora ed i capelli diventano spenti.

Il sale è libero di penetrare causando la perdita di melanociti (che determinano il colore) di conseguenza la chioma sbiadisce.  Infine viene intaccata la corteccia (la parte interna e più spessa) ed il capello si spezza.

Perdita di capelli e sole: quando siamo già a buon punto.

Fin tanto che il problema si limita ad un imbruttimento della nostra capigliatura possiamo tamponare con i rimedi cosmetici sopra citati, ma può capitare che si verifichi una vera e propria caduta dei capelli.

La perdita avviene perchè tutte le sostanze che apportano nutrimento al pelo vengono a mancare nel cuoio capelluto.

Per l’eccesso di lavaggi, per l’utilizzo di prodotti non idonei, per l’evaporazione degli elementi nutritivi secreti dall’unità pilosebacea, per l’usura di quella pellicola protettiva che si forma a livello del derma grazie al nostro caro amico sebo (che impedisce a sostanze aggressive di entrare nel follicolo e distruggere la radice del capello), si verifica una caduta non fisiologica.

Sole e capelli: prevenire è meglio che curare.

Innanzitutto prepariamoci per tempo aumentando l’apporto delle sostanze nutritive necessarie a rinforzare il capello. Inutile dire che nel periodo estivo verrà nonostante tutte le accortezze di questo mondo sottoposto ad uno stress non indifferente.

I nutrienti fondamentali da tenere in considerazione sono:

  • proteine: necessarie alla sintesi della cheratina;
  • vitamina A: utile anch’essa alla produzione di cheratina;
  • oligoelementi: ferro, zinco, rame, magnesio e zolfo rinforzano la radice del capello.
  • vitamina E: oltre ad essere coinvolta nel processo sopra elencato, è un potente anti ossidante;
  • vitamina B12: favorisce l’assorbimento degli oligoelementi, stimola la cheratina;

Arricchiamo la nostra dieta aggiungendo carne rossa, uova, pesce, fegato, cereali integrali, verdure, olii vegetali, lievito di birra, latticini, carote, spinaci e frutta. E poi come sempre acqua, acqua ed ancora acqua!

Sole e capelli: copriamoli!

Bellissimo è sulla riva del mare ritrovarsi con il vento tra i capelli, ma non facciamolo nelle ore di punta. Limitiamoci ad assaporare la brezza marina in libertà all’alba ed al tramonto. Nelle altre ore cerchiamo di coprire la testa (in primis per evitare insolazioni).

Ci sono tantissime soluzioni: bandane, berretti, foulard, cappelli di paglia. Questi ultimi sarebbero da prediligere, non ci faranno sudare e permetteranno al cuoio capelluto di respirare.

Sole e capelli: protezioni solari.

Preparate sempre i capelli all’esposizione solare utilizzando cosmetici specifici con filtro solare.

Oggigiorno esistono prodotti speciali anche per capelli fini, che non li appesantiscono ma anzi donano corpo e struttura. Generalmente sotto forma di olio o di soluzioni spray da nebulizzare partendo dalla radice fino a giungere alla parte terminale del capello.

 

Dimenticavo… leoncine mi raccomando evitate di esporvi al sole dalle 11 alle 15. Io ho preparato l’ombrellone e voi? 😘

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *